Thursday, September 27, 2012

4 chiacchiere intorno al crochet 3D: idee e consigli


Le mie creazioni, i capi od oggetti che vedete e avete visto qui ed altrove non sono nati per caso e sono la mia "punta del'iceberg":  dietro ad ognuno di essi c'è studio, sperimentazione, ore di lavoro...
Ognuno di essi è come una frase all'interno di un discorso.
Oggi vi voglio parlare del discorso 3D :-)
L'uncinetto è una tecnica versatile, con cui è possibile realizzare veramente qualsiasi cosa.
E' diventato di moda l'oggetto, il crochet in versione 3D. Il web ne è strapieno, ma non è di certo una "roba moderna", le riviste specializzate hanno proposto questo tipo di lavori già almeno dagli anni '30:
un bel coniglietto a punto basso, classe 1936:

un adorabile agnellino, ancora a punto basso, questa volta lavorato a spirale, classe 1949:
una tartarugona multicolor, classe 1978:

Il primo step verso il crochet 3D, il più "abordabile"?
Oggetti, tra i più comuni, rivestiti all'uncinetto.
Come per esempio dei sassi:

Un divertissement, è un'idea carina per rinnovare un arredo rovinato o monotono:

 per riutilizzare dei campioni di punti:

per dichiarare una certa ossessione per questa tecnica, o per "far fuori" gli avanzi di filo:


 Può rappresentare un bel modo per trasformare un oggetto insignificante in qualcosa di carino, magari per un regalo a costo zero :-)

Rivestire un oggetto già esistente è un lavoro che richiede una certa abilità, nel calcolo del numero di maglie da avviare,  nei cali ed aumenti, per seguire perfettamente la forma da rivestire.
A parte una sediolina (che prima o poi vedrete e di cui potrete avere le spiegazioni) e dei mobilini ini ini dollshouse di cui sapete già tutto

non mi sono mai dedicata a questo tipo di lavori: con qualche rara eccezione li trovo un po' noiosetti.
Una scorciatoia più veloce e meno dispendiosa in tempo e lavoro è adattare dei pizzi o pezze già pronti (fatti  da voi in passato o trovati da qualche parte) ad un oggetto.
 Come ad esempio uno o più elementi d'arredo, se avete il pallino della decorazione d'interni:

Oppure come un cane o un serpente di ceramica, se volete invece fare le eccentriche ad ogni costo
:-)


Ultimamente va tanto anche il... mezzo di trasporto :-)

Ma qui c'è un grossissimo "però"... Qualche volta, questi pizzi e centrini, una volta cuciti tra loro e fissati in forma, possono diventare un interessante involucro vuoto.  Questa operazione  (se usata con un progetto ed un'idea da esprimere) apre infinite possibilità, che esulano dal semplice "craft".

Qualcosa con questa tecnica l'ho fatta anch'io, parecchio tempo fa:

Tornando al craft in ambito crochet 3D il panorama è infinito: 
forme antropomorfe e bambole più o meno realistiche (eccone una mia):

o ugly:

animaletti di terra, acqua ed aria realistici e non



 cibo in tutte le forme e salse, (dai panini del fast food alle torte multipiano)

(cassata siciliana di Wilma Strabello)

... insomma c'è da perdersi!
Oggetti che riproducono il vero e oggetti di pura fantasia...
In entrambi i casi è necessaria un'abilità davvero notevole: qui non si tratta di confrontare più volte il proprio lavoro con una base rigida da rivestire ed adattare cali ed aumenti a quest'ultima.
Qui si parla di realizzare dal niente un qualcosa che non c'è e la riproduzione sarà tanto più fedele quanto più si avrà il controllo su ciò che si sta realizzando. Maggiore è l'abilità e minori saranno le volte in cui bisognerà disfare e rifare il lavoro :-)
In questo tipo di oggetti conta molto la frequenza con cui si realizzano e naturalmente la forma dell'oggetto o soggetto che si vuole riprodurre. La cosa migliore è sicuramente tenere a portata di mano un oggetto reale da riprodurre o una foto molto grande, in cui siano ben visibili i particolari. Questo vale soprattutto se si vogliono riprodurre in modo realistico degli animali. Vi rimando, per un esempio, al mio tacchino

che in tante conoscete già (ma in quel caso le esigenze non erano solo estetiche) e tra breve pubblicherò le foto del making of di questo cagnolino, che ho realizzato di recente:

E' molto diffuso il riprodurre a crochet personaggi dei fumetti

cartoni

o video giochi

attività ugualmente a mio avviso un po' noiosetta, manie personali o regali mirati a parte, naturalmente!

Ci sono poi gli oggetti di pura fantasia, quelli in cui non c'è nulla da copiare, ma solo un'idea in testa.
Eccovi uno dei miei, realizzato nel 2007:

Il progettare questo tipo di lavori può essere molto divertente, ma anche frustrante, se non si è in grado di portare nel mondo reale ciò che si ha nel cervello.
In questo caso però andiamo di nuovo fuori tema, non si parla più di craft a mio avviso.
Concludendo...
Se avete intenzione di provare il vostro talento nel crochet 3D (se siete stufe di copiare patterns già pronti e volete realizzare qualcosa di vostro) ecco i consigli che mi sento di dare:

  1. per il primo lavoro scegliete di rivestire qualcosa che avete sottomano, che abbia  una forma semplice semplice: una pallina, un cubo, un portapenne, un vasetto panciuto... appoggiate di continuo il vostro lavoro sull'oggetto per capire come fare cali e aumenti
  2. provate a fare dal nulla lo stesso oggetto, questa volta senza confrontare il vostro lavoro con l'oggetto stesso, tentate di riprodurlo insomma, tenendo presente di lasciare un'apertura (che poi dovrete chiudere) per infilare l'imbottitura
  3. esercitatevi con tanti oggetti che avete in casa, cominciando con il rivestite sgabelli, manici di scopa e maniglie, scatole, poltroncine (una buona occasione per usare gli avanzi e... rinnovare l'arredamento)
  4. se non vi siete ancora stufate :-) provate a rivestire e poi riprodurre senza base qualcosa di più articolato e ricco di particolari: un soprammobile a forma di gattino, cagnolino, uccellino, maialino ecc. stilizzato, un candelabro a tanti bracci, una pianta...
  5. disegnate qualcosa (o procuratevi il disegno già pronto) come un pupazzo, un personaggetto che vi piaccia e provate a riprodurlo.
Buon uncinetto!!!
    Links immagini (ringrazio tutti):
    http://www.artfire.com/ext/shop/product_view/TodaysTreasure2/4814600/Crochet_Toy_Dog_PDF_Pattern_Vintage_1930s/Craft_Supplies/Patterns/Childrens
    http://www.tradebit.com/filedetail.php/1594228-1949-adorable-toy-lamb-vintage-crochet-pattern
    http://www.flickr.com/photos/elvirajanedesigns/7209072750/
    http://www.lionbrand.com/yarnBombing.html
    http://www.ninisworld.com/wordpress/?p=822
    http://www.joanavasconcelos.com/index.aspx
    http://www.flickr.com/photos/littlelozstyle/5841682811/
    http://www.wallpaper.com/handmade/2012/products#!/listview/crocheted-footstools-by-david-collins-studio/313
    http://horeacce.com/?p=501
    http://www.etsy.com/
    http://wilmastrabello.blogspot.it/
    http://www.craftsy.com/pattern/crocheting/toy/homer-simpson-crochet-figure/14730
    http://arjeloops.deviantart.com/art/Arjeloops-Superman-Crochet-Doll-320027029
    http://www.jennifersemtner.com/video-games/226/amigurumi-katamari/
    http://www.crochetdoll.net

    4 comments:

    Desi said...

    Ehi,ono la proma a commentare!!!
    Sarai in fiera ad Abilmente con questi capolavori?
    Ciao da Desi

    crochetdoll said...

    Si cara Desi! Mi troverai nel padiglione B! Ti aspetto!

    sculturedifilo said...

    Adoro il 3D...soprattutto il 3D vuoto, ovvero che non riveste nulla e che non è imbottito di nulla solo di sè stesso.E' però più delicato.
    Colgo l'occasione per ridirti che sei davvero speciale col crochet.

    Federica said...

    Ciao, mi potresti passare lo schema di Homer Simpson se ce l'hai? Grazie.

    Federica