Wednesday, August 28, 2013

Da dove comincio???

E' stato questo il primo pensiero che mi ha attraversato la mente appeno ho cliccato su "nuovo post"...
Da dove comincio??? Eh sì, perchè in questi pochi pochissimi mesi c'è stato un tale turbine di progetti, lavori, impegni, novità che a pensarci non posso che ripetere... da dove comincio???
Forse la cosa più sensata è partire da una considerazione: quanto è cambiato il mondo del web in pochi anni... ovvero quanto sia diverso l'approccio al mezzo e quanto i tempi si siano accorciati! Sicuramente la facilità (e velocità) d'utilizzo di strumenti come Facebook ha portato talmente tanto avanti il concetto di "condivisione" da creare una disparità difficilmente colmabile. Nel tempo in cui ora si apre, si scrive un post nel blog (con l'operazione interminabile di scarico/alleggerimento/carico di immagini)e si pubblica (senza sapere se e quante persone lo leggeranno e quando), nello stesso tempo dicevo la stessa informazione in fb è postata, letta, condivisa, pluri commentata (e tu lo sai in diretta) e già superata da notizie più fresche... Ecco la "fregatura": la velocità! Facebook ci sbatte in faccia e continuamente lo stile frenetico con cui viviamo. Sì perchè i mille impegni e la velocità con cui si passa da una cosa ad un'altra e l'efficienza che bisogna garantire continuativamente in tutto non possono che privilegiare strumenti come fb, a discapito di siti e blog.... peccato però! Sarò forse troppo attaccata alle vecchie abitudini, ma mi piaceva di più  quando per tenerci aggiornate cliccavamo sugli indirizzi in cartella preferiti per seguire i nostri blog e siti di riferimento. Oggi basta tenere acceso il cell. per essere bombardati da pernacchiette e squillini ogni volta che una nostra foto viene apprezzata o qualcuno ci commenta o ci invia una news... Altra cosa che mi turba: le foto. Una volta bisognava scaricarle dalla macchina al pc, scegliere le più belle, rimpicciolirle e poi appena caricarle. Oggi con un click sei già on line in un nanosecondo! E se pubblichi qualcosa senza inserire più foto che parole, probabilmente nessuno leggerà... Strumenti diversi, tempistiche diverse, lettori diversi, o no??
Con questo dubbio amletico ho esauito il tempo pochissimo che avevo a disposizione questa mattina e scappo... dove? Per scoprirlo cliccate qui!

4 comments:

guignol d. said...

;-)

elena fiore said...

Eppure io continuo a preferire il blog :) E mi rifiuto di avere uno smartphone, perchè le mail mi piace gustarmele quando arrivo a casa...e mi piace ancora passare tutto quel tempo dietro lo scarico delle foto al Mac. Ahimè, sono vintage!
Bacioni!!!

Antonella Guidi said...

Io come "blogger" assolutamente amatoriale, ho tempi biblici, anche perchè i progetti che faccio hanno tempi lunghi. Sono una di quelle trentenni che hanno seguito l'evoluzione informatica senza sbavarci sopra, ho avuto tre cellulari in 13 anni e li uso solo per chiamare (odio gli sms); ho sempre avuto mac perchè ho sempre dovuto lavorare di immagini e grafica, ma internet nei paesini ha sempre dato problemi, con l'ADSL che ancora deve raggiungere un sacco di centri medio/piccoli. Forse è per questo che gli smartphone hanno avuto un gran successo, la loro evoluzione è indipendente dalla linea fissa che non riesce ancora a soddisfare tutti (ad esempio, io ho l'ADSL dal 2008, il paese accanto al mio dall'anno scorso...), per cui si è evoluto tutto ciò che sta attorno ad uno smartphone. Per le foto basta un clic, in fondo molti si chiedono "Ma che ci faccio con un computer a parte navigare?" ed è anche per questo che aumentano i "bottoni" per esprimete le preferenze: smartphone e tablet non sono molto pratici per la scrittura (mi dicono). Sì, tutto è immediato e per tutto basta un clic. O ci si adatta o si piegano gli eventi a proprio favore. Chi segue te o altri blog simili sinceramente non se ne fa niente di una foto di te al mare XD (o sì? ^^; )
Non so nemmeno cosa volevo dire...
Comunque, a presto!
Antonella

Tibisay said...

Anche io sono come Elena, continuo a preferire i blog, più personali, con più notizie, con un bell'archivio ordinato... insomma, non cediamo, dai!!!