Monday, April 18, 2011

Tessuto di centrini: tutorial FREE

Ecco ancora un post che fa riferimento al lavoro fatto per preparare Tutte pazze per il crochet! In molte avete apprezzato in fiera questo mini abito realizzato con piccoli centrini rosa confetto e per la verità, preparando il materiale da pubblicare nel relativo libretto, avevo elaborato un tutorial. Questo tutorial poi alla fine non è stato pubblicato, un po' per motivi di spazio, un po' perchè mi sembrava un lavoro troppo semplice rispetto agli altri. Lo pubblico ora qui, pensando che comunque può esservi utile!
Procuratevi un cartamodello. In questo caso l'abitino era veramente piccolo, quindi non è stato difficile lavorare sulla carta, diversamente per lavori di grandi dimensioni, come per esempio un capo d'abbigliamento, consiglio di usare un modello in tessuto.
Distribuite a piacere sul cartamodello tutti i centrini che avete a disposizione, facendo diverse prove per trovare l'accostamento e l'incastro giusto, cercando di lasciare meno spazi vuoti possibile.
Se usate un modello in tessuto questo è il momento di imastire i centrini sul modello, in modo da tenerli fermi in posizione. Tenete presente di lavorare a rovescio: prima di cucire appoggiate i centrini con il diritto verso il tessuto (o la carta).
A questo punto cominciate ad unire tra loro i centrini con punti ad ago, puntando negli archetti e pippiolini dell'ultimo giro.
Passate il filo con cui state cucendo come indicato dal tratteggiato blu, per raggiungere i punti che poi verranno uniti, procedendo a zig-zag.
Affrancate tutti i fili nascondendoli sul retro.
Cuciti tra loro i centrini rivoltare il tutto a diritto (se avete usato un modello in tessuto togliete le imbastiture a questo punto): osservate bene il tessuto ottenuto e riempite gli eventuali apazi vuoti (che devono esssere però in minor numero possibile):
Potete scegliere di cucire elementi in rilievo come questo fiorellino (potete giocare anche con in colori)
Oppure potete lavorare ex novo dei dischetti a punto alto, che unirete poi al lavoro con archetti a catenella, o barrette ad ago. In pratica si deve fare un lavoro molto simile al pizzo Irlanda, solo moooolto semplificato! :-)

Consigli:

  • se non avete dimestichezza con cartamodelli e tessuti potete utilizzare, come base su cui imbastire i vostri centrini, un capo già confezionato, come per esempio una sottoveste.
  • possiamo utilizzare questa tecnica anche per rinnovare un abito di cui ci siamo stancate o che non corrisponde più alla nostra taglia. Un esempio? un prendisole può essere allungato aggiungendoci una striscia al bordo inferiore, oppure si può creare un pizzo con cui rifinire la parte alta del vestito, rendendolo meno nudo. Con questo sistema si possono anche modificare maniche troppo corte o troppo strette, mimetizzare scollature o spacchi diventati troppo indiscreti, con trasparenze vedononvedo.
  • avete racimolato un bottino di centrini tale da permettervi di realizzare un bel capo da indossare, ma il bianco vi fa orrore? Non dimenticate che potete sempre tingere il vostro capo una volta finito. Un esempio? Lo trovate qui. In alternativa (o aggiunta) potete anche abbellire e arricchire il tutto con nastri colorati o interventi sucessivi a crochet (come vi ho già fatto vedere!)

Penso sia tutto: non mi resta che augurarvi... buon lavoro! (e buona settimana uncinettosa!)

9 comments:

doda said...

bello e originale nonchè attuale!
Io stò ricoprendo una borsa vecchia ed in disuso con centrini in pizzo irlanda. Mi sembra che stia venendo bene....
Viva il riciclaggio
ciao

Milena said...
This comment has been removed by the author.
Milena said...

Mi piacciono moltissimo queste cose .... mi incanto!!!
Buona settimana.
Milena

Mihaela Nica said...

Elegante , rafinata e molto delicata ...un bijou della tua creatività.
Buon uncinetto !
Mihaela

Fantàsia said...

ma che meravigliaaaa!!come per magiaaa!!!è favolosa questa tecnica!!!!!!
baci cara

elena fiore said...

Bravissimna e generosisssssssima !
Buon martedi, bacione!

Marilena said...

Quanto mi ha incantato ... grazie del tutorial, lo metto nella lista delle cose da fare.
Bacioni

Desi said...

Contaminata dalla tua creatività e dalla pubblicazione acquistata in fiera, ho anch'io un'idea. Voglio prevare a realizzarla e a fartela vedere. Piccolo dettaglio: forse ci metterò più tempo del previsto.

DaniVerdeSalvia said...

Ohhh, indirizzata in questi lidi da Tibisay, finalmente vedo realizzata e con tanto di astuti trucchi un'idea che mi volteggia da mesi nella scatola cranica....
Sarà lo scatolone di pizzi e trine misti che ho acquistato a maggio e che ancora devo stirare e pubblicare, sarà la gran moda del pizzo, ma è giunta l'ora del riscatto degli abominevoli centrini che a casa di mia mamma facevan triste mostra di loro sotto ad ogni dannato soprammobile!! Evvai, abiti, tende, coperte, chi più ne ha più ne metta!!!!
Bravissima!
DaniVerdeSalvia