Thursday, May 26, 2011

A zonzo ad Italia Invita 4

Altra chicca avvistata ad Italia Invita: una serie di attrezzi da lavoro, schemi e materiali appartenuti a Maria Luigia d'Austria, parte della collezione del Museo Glauco Lombardi di Parma. Maria Luigia d'Asburgo Lorena, ricordata soprattutto perchè seconda moglie di Napoleone Bonaparte (e madre del suo unico figlio) visse a lungo a Parma: crollato l'Impero le fu concesso infatti il Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla.
Educata per ricoprire il ruolo di moglie docile e remissiva, al servizio alle necessità politiche che imponevano matrimoni guidati da ragioni di stato, si distinse particolarmente fin da bambina nelle attività considerate prettamente femminili. Amava in particolare i lavori di ricamo, cucito, lavori a maglia ed uncinetto e fu una costante per tutta la sua vita l'essere impegnata a realizzare piccoli lavori da donare a parenti e amici, o a scopi filantropici.
Il Museo raccoglie soprattutto lavori e disegni per il ricamo, ma anche tanti materiali di cui la Duchessa si riforniva in tutta Europa: filati per il ricamo, per l'uncinetto, nastri e rarità come questa:
una scatola con il necessario per realizzare fiori finti.
La collezione dei materiali e attrezzi da lavoro di Maria Luigia fa parte del percorso museale permanente, insieme ad abiti, accessori, gioielli, lettere ed altri oggetti interessanti. Presso il Museo è possibile acquistare alcuni piccoli volumi tra cui uno dedicato agli attrezzi e ricami di Maria Luigia ed uno interamente dedicato al recupero e restauro di un abito con ricami in argento, appartenuto alla duchessa stessa.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Museo Glauco Lombradi - Palazzo di Riserva, Strada Garibaldi 15, Parma

1 comment:

Le Coccole said...

Ah! Che meraviglia riconoscere dunque che c'è una duchessa in ognuna di noi :-))